FINISCE L’ESPERIENZA DEL COLLETTIVO “SCRITTORI PRECARI”

Gli scrittori precari

Dopo più di cinque anni di attività culturale svolta tra “strada e web”, chiude l’esperienza Scrittori precari, il collettivo fondato da Gianluca Liguori e Simone Ghelli. I giorni 3 e 4 marzo 2014 saranno pubblicati i post di ringraziamenti e chiusura, in cui saranno spiegate le motivazioni della scelta, sul blog Scrittori Precari, fulcro dell’attività del collettivo, dove in questi anni sono stati pubblicati centinaia di autori, da assoluti esordienti ad autori di rilievo del panorama letterario nazionale, per quasi 1200 post che hanno contato oltre 410000 visite, una pagina Facebook seguita da più di 3000 utenti e un profilo Twitter da oltre 3100 followers. Dal progetto Scrittori precari è stato tratto lo spettacolo teatrale “Trauma Cronico. Appunti per un film in terra straniera” di Dimitri Chimenti e Andrea Montagnani, prodotto da Sintesi 19/Aramis. Il progetto inoltre ha visto Scrittori precari protagonisti di quasi 100 eventi tra letture pubbliche e partecipazioni a incontri e dibattiti, fiere e festival.

 

Lublino una sega!

 

Con questa nota, dopo un annuncio-lampo via Facebook da parte di Gianluca Liguori (subcomandante di “Scrittori Precari”), si comunica di fatto l’imminente chiusura di uno dei più importanti blog culturali italiani. Li avvicinammo nel settembre 2009, durante un reading alla Cité. Li intervistammo poco più tardi, sul numero #6 di Riot Van. Ci abbiamo collaborato lo scorso autunno, durante quel capolavoro che è stato “Torino una sega 3”. Ed è stato bello, in un modo o nell’altro, incrociare le strade. Attendiamo spiegazioni e commiati ad inizio settimana prossima. Intanto facciamo un grosso in bocca al lupo a tutta la banda, a chi abbiamo conosciuto meglio e a chi abbiamo giusto sentito via mail. Sappiamo che qualcuno, da quelle parti, sta per partorire qualcosa di nuovo. Noi stiamo all’erta.